Shell and skin - Alessandro Villa architect

article

Shell and skin

ME n.87, April/May 2009


Skin is a word which has long insisted on the language of architecture and - more generally - in the world of design. Often in English, “skin” is the subject of theoretical reflection and research, perfect title for many architectural articles, a la page label of exhibitions and events. The term skin is often associated with another word with an universal meaning: design. In short, it seems that everything is skin and that designing the skin is synonymous with attention to design in the general meaning of sensitivity to beauty. 

Pelle è una parola che da tempo insiste nel linguaggio dell’architettura e – più in generale – nel mondo del progetto. Spesso in inglese, skin è oggetto di riflessioni teoriche e ricerche, titolo perfetto di molti articoli di architettura, etichetta a la page di mostre ed eventi. Il termine pelle viene genericamente associato ad un’altra parola dal significato ormai universale: design. Insomma, si direbbe che tutto è pelle, e che progettare la pelle sia sinonimo di attenzione al design, nella generica e provvisoria definizione di sensibilità per il quoziente estetico.